luglio 2015

30/07/2015
PROFUGHI, SEN.BISINELLA (“FARE!”): «MOZIONE PER LIBERA CIRCOLAZIONE TEMPORANEA IN EUROPA UNICA SOLUZIONE CONCRETA AL PROBLEMA ITALIANO»

«Alla demagogia e agli slogan da bar noi rispondiamo coi fatti, nel vero interesse della gente. Anche in provincia di Treviso, così come è già avvenuto in decine di Comuni italiani, è passata la mozione proposta dal Segretario di “Fare!”, Flavio Tosi, per il rilascio di un permesso umanitario temporaneo di libera circolazione dei profughi in Europa: ieri sera è stata approvata nel Comune di Castello di Godego praticamente all’unanimità. Quelli di Riese e Cappella Maggiore l’hanno recepita ed è già all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale. In pochi giorni il documento sarà sul tavolo di tutti i sindaci del territorio».

Leggi

27/07/2015
Crolli, erbacce e fari rotti alla Rocca di Asolo: Bisinella chiede fondi

ASOLO (Treviso) – «Il Comune di Asolo deve essere messo in condizione di poter mantenere la sua storica Rocca. Il fulmine che ha colpito il monumento nei giorni scorsi aggrava una situazione già di per sé critica, per questo ho presentato un’interrogazione urgente al Ministro per i Beni e le Attività Culturali: servono fondi per riuscire a non mandare in rovina un pezzo di storia così significativo della Provincia di Treviso». Lo sottolinea la senatrice Patrizia Bisinella di “Fare!”, il nuovo soggetto politico del sindaco di Verona Flavio Tosi. 

Leggi

24/07/2015
Bisinella su La7: «Meno Stato e più respiro alle imprese, serve una politica liberista»

«Si sta continuando a fare tanta propaganda… Il Paese vive una situazione di emergenza, ma le misure che dovevano essere messe in campo non sono la riforma delle provincie, la riforma costituzionale e la legge elettorale: servivano e servono tuttora nuove misure economiche e fiscali. C’è bisogno di meno Stato e di meno volontà di accentrare tutto, lasciando invece più respiro al mondo delle imprese: se vogliano fare una politica migliore dev’essere liberista».

Così oggi la senatrice Patrizia Bisinella di “Fare!”, a Coffee Break su La7, nella sua prima apparizione in un talk show come esponente del nuovo movimento di Flavio Tosi presentato martedì scorso.

16/07/2015
Migranti, disordini a Quinto: interrogazione di Bisinella a Renzi e Alfano

TREVISO – La senatrice trevigiana Patrizia Bisinella presenta un’interrogazione urgente sui fatti delle ultime ore a Quinto di Treviso, dove in seguito all’insediamento di un centinaio di migranti in un condominio si sono creati disordini e proteste da parte dei residenti, sfociati addirittura nell’incendio nella notte di alcuni arredi e materiali destinati agli stranieri in strada, mentre la tensione è oggi ancora altissima.

«Nell’interrogazione presentata sia al Senato che alla Camera chiediamo al premier Renzi e al ministro dell’Interno Alfano di intervenire velocemente per evitare che questa situazione di tensione e contrasto sociale degeneri al punto da determinare fatti irreparabili – afferma la senatrice Bisinella -. È evidente che la decisione di collocare in un condominio residenziale i migranti, per quanto sia l’effetto di una gestione sbagliata del fenomeno da parte del governo, è risultata inadeguata. Si è creata una situazione ingestibile che va sanata immediatamente, spostando i profughi e dirottandoli da altre parti. Chiedo inoltre un’approfondita verifica sulla collocazione dei profughi in provincia di Treviso, visto che il caso di Quinto rappresenta l’ultimo di una serie di eventi che hanno palesato una conduzione inadeguata delle operazioni legate all’arrivo dei migranti».

Leggi

15/07/2015
Tragedia di Refrontolo, soldi non arrivano: Bisinella incontra imprenditori e residenti

REFRONTOLO (TREVISO) – «Ho incontrato in questi giorni alcuni residenti ed imprenditori della zona di Refrontolo colpiti lo scorso anno dalla calamità che ha comportato anche quattro vittime al Molinetto della Croda: stanno aspettando il risarcimento di danni per centinaia di migliaia di euro, alcuni non possono ancora rientrare a casa e riprendere la propria attività; la situazione è paradossale, bisogna che Regione e Governo facciano subito qualcosa». A dichiararlo la senatrice trevigiana Patrizia Bisinella di Federalismo Autonomie e Libertà, componente del Gruppo Misto riferita al sindaco di Verona Flavio Tosi.

Bisinella ha posto l’accento sul caso di Refrontolo anche durante la conferenza stampa tenutasi ieri alla Camera dei Deputati a Roma: è stato presentato un documento nato dall’iniziativa di sei parlamentari tosiani (raccogliendo già più di 50 adesioni tra deputati e senatori) in cui viene chiesto al Governo di stanziare fondi straordinari, da consegnare ai singoli sindaci, per aiutare le persone del Veneziano colpite dal tornato dell’8 luglio scorso.

Leggi

14/07/2015
Maltempo, Bisinella: «Non si ripeta il caso di Refrontolo»

ROMA – «Al momento, ma la stima è ancora provvisoria, parliamo di almeno 200 milioni di danni. Ci auguriamo che le famiglie e le imprese del territorio ricevano quanto prima le risorse per ripartire. I veneti si sono rimboccati subito le maniche e in poche ore hanno liberato la zona dalle macerie. Ancora una volta hanno dato l’esempio di come bisogna reagire di fronte a un imprevisto: con determinazione e coraggio».

Così il deputato veneziano tosiano Emanuele Prataviera (Gruppo Misto), nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio assieme agli altri cinque parlamentari che fanno riferimento a Flavio Tosi (i deputati Matteo Bragantini e Roberto Caon – Gruppo Misto – e le senatrici Patrizia Bisinella, Raffaela Bellot ed Emanuela Munerato – Gruppo Misto, Federalismo Autonomie e Libertà) e ad altri parlamentari veneti.

Leggi

13/07/2015
Documento per sostegno a veneti colpiti da maltempo, presentazione a Roma

ROMA – Martedì 14 luglio, alle ore 14.30, nella saletta conferenze di Montecitorio, i deputati Emanuele Prataviera, Matteo Bragantini, Roberto Caon (Gruppo Misto) e le senatrici Patrizia Bisinella, Raffaela Bellot, Emanuela Munerato (Gruppo Misto – Federalismo Autonomie e Libertà) – che fanno tutti riferimento a Flavio Tosi – presenteranno la raccolta firme sottoposta a tutti i parlamentari veneti per sollecitare il Governo Renzi a istituire un fondo straordinario, gestito poi dai sindaci, da destinare ai cittadini dei comuni veneti colpiti dalla tromba d’aria dello scorso 8 luglio.

09/07/2015
Maltempo in Veneto: «Subito fondo straordinario per i sindaci»

VENEZIA – «A seguito del disastro meteorologico che ha colpito ieri diverse aree del Veneto (in particolare quelle della Riviera del Brenta), stiamo procedendo a una raccolta firme nei confronti dei parlamentari veneti per chiedere con decisione al Governo Renzi e al Presidente della Regione Veneto Luca Zaia di attivarsi immediatamente per l’istituzione di un fondo straordinario da destinare ai cittadini colpiti dalla calamità naturale e da far gestire​ ai sindaci dei Comuni coinvolti. Oggi più che mai c’è bisogno di fatti concreti e non di demagogia e vaghe promesse».

Così i deputati Emanuele Prataviera, Matteo Bragantini, Roberto Caon, e le senatrici Patrizia Bisinella, Emanuela Munerato, Raffaela Bellot, onorevoli tosiani appartenenti al Gruppo Misto.

05/07/2015
Fusaro fuori tra 8 anni, Bisinella: «In Senato proposta modifica normativa su sconti di pena»

CASTELFRANCO VENETO (TREVISO) –  «Intendo presentare subito in Senato una proposta di modifica della normativa, affinché sia affrontato una buona volta il tema del sistema degli sconti di pena e dei benefici concessi ai carcerati, in modo che si possano individuare soluzioni efficaci e di buon senso che rendano effettiva giustizia e rispondano all’esigenza di certezza dell’espiazione della pena senza tutte le contraddizioni e quelle storture inaccettabili che oggi il sistema consente». Lo dichiara la senatrice di Castelfranco Veneto Patrizia Bisinella di Federalismo, Autonomie e Libertà, componente del gruppo Misto, alla luce della notizia del conseguimento del diploma di ragioniere da parte di Michele Fusaro, condannato per l’omicidio di Iole Tassitani, il quale, stando alla parole del proprio legale, Piero Longo, potrebbe uscire dal carcere tra soli 8 anni.

«Partirò dal sentire i legali della famiglia affinché con la loro esperienza mi aiutino a predisporre gli strumenti normativi più efficaci e spero di trovare un’ampia disponibilità da parte di tutti nel trovare insieme le soluzioni più idonee ad affrontare il tema – prosegue Bisinella -. Non è possibile che si dicano tutti sconcertati di fronte a simili notizie, ma poi concretamente e da troppo tempo non si faccia davvero nulla per correggere un sistema in tutta evidenza inadeguato».  

Leggi

01/07/2015
Formaggio da latte in polvere, Bisinella presenta interrogazione

ROMA – Formaggio da latte in polvere, la senatrice Patrizia Bisinella di Federalismo, Autonomie e Libertà, componente del gruppo Misto, presenta un’interrogazione al ministro per le Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina. Chiede chiarimenti sulla diffida inviata dalla Commissione europea all’Italia per chiedere la fine del divieto di detenzione e utilizzo di latte in polvere, concentrato o ricostituito per la produzione di prodotti lattiero caseari. I rappresentanti delle categorie interessate, A.Pro.La.V. (Associazione Regionale Produttori Latte del Veneto) e Coldiretti, hanno già lanciato l’allarme riguardo le conseguenze del provvedimento sul settore lattiero caseario.

Leggi
Pagina 1 di 212