agosto 2015

31/08/2015
INAUGURAZIONE VALDASTICO SUD, BISINELLA (FARE!): «OPERA IMPORTANTE, ORA SI PROCEDA ANCHE CON LO SBOCCO A NORD»

Questa mattina la senatrice Patrizia Bisinella di “Fare!” ha partecipato all’inaugurazione dell’ultimo tratto della Valdastico Sud, tra Agugliaro e Noventa Vicentina. Presenti, tra gli altri, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e Flavio Tosi,  presidente dell’autostrada Brescia-Padova. «Quella di oggi è stata una giornata importante oggi per la viabilità veneta – dichiara Bisinella -. Si tratta di un’opera che darà un contributo importante all’economia della zona e non solo. Ora non ci si deve fermare però: si proceda spediti col completamento dello sbocco a nord compreso tra Piovene Rocchette e Rovereto».

28/08/2015
FORMAGGI SENZA LATTE, SEN. BISINELLA (“FARE!”): «SERVE LEGGE CHE IMPONGA DI SPECIFICARE IN ETICHETTA SE FATTI CON LATTE IN POLVERE»

RESANA (TREVISO) – «Una legge che renda obbligatorio specificare in etichetta se un formaggio è fatto con latte in polvere o con latte fresco. È l’unico modo per garantire la qualità italiana, dando ai consumatori la possibilità di scegliere alla luce di una corretta informazione». La senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella torna sulla questione dei formaggi fatti con latte in polvere, tema su cui a luglio aveva presentato un’interrogazione al Ministro delle Politiche agricole e forestali, vista la diffida della Commissione dell’Unione Europea all’Italia con cui chiede la fine del divieto di detenzione e utilizzo di latte in polvere per realizzare  prodotti caseari. Di “formaggi con latte in polvere” Bisinella parlerà nel corso del convegno “Agricoltura e territorio per creare sviluppo locale”, in programma domenica 30 agosto a Resana, in provincia di Treviso.

Leggi

06/08/2015
CHIUSURA UFFICIO POSTALE MONTEFORTE. SEN. BISINELLA, ON. BRAGANTINI (FARE!) PRESENTANO INTERROGAZIONE: «NO A CONTENIMENTO COSTI TOGLIENDO SERVIZI»

VERONA – «Poste Italiane non può effettuare una riorganizzazione scriteriata e asettica solo per contenere i costi: bisogna tenere conto delle diverse esigenze dei territori in modo da non far venire meno l’efficienza e i servizi». Lo dichiarano la senatrice Patrizia Bisinella e il deputato Matteo Bragantini di “Fare!”. I due parlamentari hanno depositato un’interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico sul caso dell’annunciata chiusura dell’ufficio postale di Monteforte d’Alpone.

Leggi

04/08/2015
SCRITTE ALLA CASERMA SERENA, SEN.BISINELLA (“FARE!”): «ATTO DA CONDANNARE. PER I PROFUGHI LIBERA CIRCOLAZIONE IN EUROPA PERCHE’ LASCINO ITALIA»

«Le frasi che incitano alla violenza scritte sul muro della caserma “Serena” di Casier sono il frutto di una gestione sbagliata del fenomeno migratorio, che ha creato e continua a creare tensioni sociali: se si parla solo alla pancia della gente non si risolve nulla. Il gesto è deprecabile e va condannato. Il problema della collocazione dei richiedenti asilo continua a non essere affrontato con buonsenso. Inutile alzare barricate e lanciare allarmismi: serve collaborazione tra prefetture, forze dell’ordine e sindaci. “Fare!” sta facendo approvare anche nei Comuni della provincia di Treviso una mozione per il rilascio di un permesso umanitario temporaneo di libera circolazione degli immigrati in Europa, a nostro avviso l’unico modo per segnare una svolta e far sì che l’Italia non sia più sola nell’affrontare la questione. Si prevedano lavori socialmente utili e precise regole di comportamento: a Verona, il sindaco Flavio Tosi sta dimostrando che gestire il fenomeno in modo adeguato è possibile».

Lo dichiara la senatrice Patrizia Bisinella di “Fare!”.

04/08/2015
ACCISA SULLA BENZINA. ON.PRATAVIERA (FARE!): «AUMENTARE TASSE È CONTRARIO ALL’AUTONOMIA». SEN.BISINELLA (FARE!): «REFRONTOLO ESEMPIO DA NON SEGUIRE».

«Zaia “non vorrebbe introdurre l’accisa sul carburante” (non più 5 centesimi al litro, ora addirittura 7,5) per far fronte ai danni provocati dal tornado che ha devastato la Riviera del Brenta? Bene, non lo faccia. Perché l’aumento delle tasse è contrario alla lotta per l’autonomia del Veneto. Non possiamo accettare di continuare a mettere le mani nelle tasche dei cittadini perché lo Stato non trova soluzioni. L’autonomia si persegue davvero, non si urla in piazza. I veneti sono stanchi di essere usati come bancomat». Così il deputato veneziano di Fare!, Emanuele Prataviera.

«La malagestione del caso di Refrontolo» aggiunge la senatrice trevigiana di Fare!, Patrizia Bisinella, «è l’emblema di come non andrebbero mai affrontate vicende di questo tipo. Mancano ancora 4 milioni di indennizzo ai privati, soldi che il Presidente in un anno intero di tempo almeno in parte poteva recuperare tra i fondi regionali, e ci sono stati colpevoli ritardi da parte della Regione Veneto nella gestione dell’emergenza, ma quando c’è da fare passerella le istituzioni sono sempre ben dritte in prima fila. Altro che “pancia a terra”».