22/05/2015
Castelfranco, educazione ai sentimenti e alla sessualità contro la violenza di genere: progetto pilota al Liceo “Giorgione”

CASTELFRANCO VENETO (TREVISO) –  Ascolta come mi batte forte il tuo cuore è il titolo del progetto che si chiude ufficialmente sabato 23 maggio, alle 12, nell’Aula Magna del Liceo “Giorgione” di Castelfranco Veneto, con un incontro pubblico coi rappresentanti dell’amministrazione comunale, i componenti della Consulta Pari Opportunità  e gli studenti, gli insegnanti e i genitori della classe 2A Scienze Applicate.

I ragazzi sono stati coinvolti in un articolato corso di formazione sull’educazione ai sentimenti, alla sessualità e al reciproco rispetto, che ha investito le varie dimensioni dell’individuo, con la finalità di vincere ogni forma di violenza di genere. Proposto dal Coordinamento del Volontariato della Castellana (Laboratorio Scuola Volontariato) e da Telefono Rosa, il corso era già stato realizzato in collaborazione con il movimento Se non ora quando in un altro liceo della provincia.

La Commissione Pari Opportunità del Comune di Castelfranco, presieduta dalla senatrice Patrizia Bisinella, ha promosso con convinzione il progetto, che è stato quindi finanziato dall’amministrazione comunale.

«Il corso – afferma la senatrice Patrizia Bisinella – intende fungere da esperienza pilota per le scuole superiori castellane, nella consapevolezza che la migliore risposta alla violenza di genere sia quella culturale, quindi educativa».

 

Saranno presenti all’incontro i professionisti coinvolti nel percorso di formazione:

Daniela Zambon (responsabile del Centro Antiviolenza Telefono Rosa Treviso)

Monica Inio (psicologa, mediatrice familiare e scolastica, operatrice di Telefono Rosa)

Anna Simioni (antropologa)

Oscar Durante (psicologo)

Giuliana Marton (movimento Se non ora quando)

Laura Moro (coreografa ed esperta in tecniche del movimento)