12/10/2016
CASTELFRANCO. FRECCIABIANCA PER MILANO SOPPRESSO, BISINELLA (FARE!) PRESENTA INTERROGAZIONE

CASTELFRANCO VENETO (TREVISO) – «Ho presentato un’interrogazione urgente al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per richiedere un intervento finalizzato alla revisione dei piani aziendali di Trenitalia, che con una propria decisione, unilaterale ed improvvisa, ha disposto la soppressione dell’unico treno Frecciabianca che collegava direttamente Castelfranco Veneto con Milano. Occorre ripristinarlo». 

Lo afferma la senatrice trevigiana di “Fare!” Patrizia Bisinella. «Mi faccio portavoce di una richiesta pervenutami da numerosi cittadini e da rappresentanti di associazioni della Castellana, come il Lions Club, il Rotary Club, il Panathlon Club, che, in rappresentanza delle istanze delle comunità locali e del tessuto economico-produttivo della zona, hanno manifestato la preoccupazione per una scelta che avrà evidentemente ripercussioni gravi su chi, per motivi di lavoro o di studio, aveva pianificato i propri spostamenti contando su un collegamento ferroviario diretto con Milano, in giornata e in modo relativamente agevole – dice ancora Bisinella -. Per i pendolari è ora necessario effettuare cambi a Vicenza, con attese e perdite di tempo prima inesistenti, peraltro sempre con incertezza su eventuali coincidenze, oppure recarsi a Padova o Treviso per prendere altri treni, comunque con collegamenti dispendiosi in termini di tempo oltre che economici.

Farò presente al Ministro che la stazione di Castelfranco è un nodo ferroviario strategico per l’utenza di un’ampia area centrale del Veneto, dal Montebellunese alla Pedemontana, dall’Asolano al Cittadellese, al Bassanese, fino ad arrivare al Feltrino. L’area Castellana rappresenta un punto nevralgico per molte attività economiche che risulteranno ora inevitabilmente penalizzate dalla mancanza di un collegamento che consenta di raggiungere Milano facilmente e senza rischi sui tempi di percorrenza».

 

(In foto la stazione di Castelfranco Veneto)