17/09/2014
«Da Renzi svolta ipercentralista, affosserà il paese: faccia esprimere i veneti»

ROMA – “Sulla scorta di quanto sta accadendo in Scozia, Renzi permetta anche al Popolo Veneto di esprimersi sulla propria autodeterminazione e metta da parte tutti quei rigurgiti ipercentralisti che stanno caratterizzando il suo mandato e che affosseranno definitivamente il paese.

Nell’informativa di oggi come al solito non ha detto nulla di concreto ma solo le solite vuote promesse che sentiamo ogni giorno da sei mesi a questa parte. Nemmeno l’ombra di riforme che cambino significativamente la vita dei cittadini e delle imprese, sempre prono a Bruxelles non ha fornito nessuna garanzia di rimodulazione dei vincoli europei che strozzano l’economia reale, nessun aiuto agli enti locali virtuosi, nessuna stretta alle spese di quelli spreconi, nemmeno una parola sulla chiusura degli enti inutili come le prefetture, nemmeno l’ombra della ormai improcrastinabile sburocratizzazione.

Renzi continua imperterrito la stagione degli annunci, promettendo riforme prive di sostanza e addirittura senza  copertura che aumentano il debito pubblico e che lasceranno una voragine nei conti dello stato. Il premier pur essendo molto giovane è il perfetto rappresentante della prima repubblica, senza per altro averne la caratura politica: tante promesse per nulla”.

Lo dichiara la senatrice Patrizia Bisinella che ha risposto in aula a Palazzo Madama dopo l’informativa del premier Matteo Renzi.