17/04/2014
Def, Bisinella: “La politica economica di Renzi confusa e inefficace”

ROMA –  ”Il Def dimostra l’assoluta confusione,
inconsistenza e inefficacia delle politica economica di Renzi. In
Commissione Affari costituzionali abbiamo ribadito la nostra
contrarietà al programma di annunci contenuto nel documento. Non genera crescita, non interviene sullo sviluppo, non ha coperture.
Non mette in discussione vincoli e parametri europei che strozzano
le nostre imprese. Non c’e’ una strategia di governo della spesa.
La spending review prevista non e’ certamente sufficiente, non si
dice nulla di preciso sui tagli dei costi delle amministrazioni
centrali. Quel poco che da’ con una mano lo toglie con l’altra,
attraverso, per non citarne che alcune, la Tasi e l’aumento delle
tasse sul risparmio degli italiani. Delude sul taglio dell’Irap e
delle tasse a carico delle aziende, mente sulla restituzione
totale e immediata dei debiti delle pubbliche amministrazioni,
sull’edilizia scolastica, sulla protezione dell’ambiente. Nulla
dice sul fronte degli interventi a favore delle forze dell’ordine
e del comparto della sicurezza e nulla programma per il contrasto
dell’immigrazione clandestina, vera e propria invasione
pericolosissima cui il paese e’ sottoposto. Non bastano 80 euro in
busta paga a una platea limitata di lavoratori, che esclude
vergognosamente i pensionati e gli incapienti veri, per far
ripartire l’economia”.
Lo dichiara il capogruppo della commissione affari costituzionali
di palazzo Madama per la Lega Nord, Patrizia Bisinella.