14/12/2016
FIDUCIA AL GOVERNO GENTILONI, DICHIARAZIONE DI PATRIZIA BISINELLA

ECCO IL TESTO DELL’INTERVENTO

Noi di “Fare con Flavio Tosi” apprezziamo le sue parole, Presidente, volte a richiamare al senso di responsabilità tutte le forze politiche, anche di opposizione, e non solo le forze di maggioranza e che sostengono il suo governo.

Preliminarmente esprimiamo la stima per la coerenza del suo predecessore che pur avendo chiari numeri per continuare a governare, con un gesto eticamente nobile, raro nella politica dilagante dell’insulto e del tanto peggio tanto meglio, ha dato lezione di rispetto per le istituzioni, etica Politica alla quale noi vogliamo continuare a credere ed ispirarci.

L’impegno, in questa fase delicata, dev’essere quello di condurre i cittadini quanto prima al voto attraverso un percorso condiviso e largo di scrittura delle nuove leggi elettorali ed è giusto che venga rivolto anche alle forze politiche di opposizione. 
E noi che non facciamo parte della maggioranza, ma siamo e restiamo forza di opposizione, coerentemente ai nostri principi liberali e riformisti di area di centrodestra, riteniamo sia doveroso collaborare alla scrittura e all’approvazione della riforma elettorale, così come per gli stessi motivi abbiamo sostenuto la riforma costituzionale. Solo scrivendo insieme le regole del gioco si può raggiungere la necessaria stabilità nel Paese ed assicurare con le prossime elezioni la piena governabilità. Quanti dai banchi dell’opposizione ora affermano di voler votare subito, dimostrano di non avere davvero a cuore l’interesse dei cittadini, perché col sistema attuale non vincerebbe nessuno e sarebbe necessario l’ennesimo inciucio per formare il futuro Governo, forse quello che vogliono, ma hanno anche la sfacciataggine di accusare che lei sig. Presidente è un altro Premier non votato dal popolo, quando sono loro che, bocciando la riforma costituzionale, hanno impedito proprio che il futuro Presidente lo sia.
Contribuire a scrivere un nuovo sistema elettorale che garantisca un vincitore certo alle prossime elezioni e quindi la governabilità é un dovere di tutte le forze politiche, e del centrodestra in primis, e noi cercheremo di dare il nostro contributo in tal senso.
Non voteremo contro la fiducia al suo governo che nasce con questo scopo fondamentale, affrontare la riforma elettorale, e non faremo opposizione acritica, ma con questo spirito propositivo e collaborativo siamo pronti ad assumerci l’impegno di contribuire a svelenire il clima di ostilità irresponsabile e a dare il nostro apporto ai provvedimenti che saranno utili nell’interesse del Paese.