15/11/2014
Furto di auto con bimbo a Vedelago: «Troppi qui per delinquere sapendo di restare impuniti»

VEDELAGO –  «L’episodio di ieri sera a Vedelago non fa che confermare che c’è un problema di sicurezza anche in provincia di Treviso: queste situazioni sono l’effetto di un lassismo generalizzato che dà garanzie di impunità a chi viene nel nostro Paese allo scopo di delinquere». La senatrice della Lega Nord Patrizia Bisinella commenta così l’angosciante episodio di Vedelago, dov’è stata rubata un’auto con un neonato all’interno, poi per fortuna ritrovato incolume.

«Fortunatamente il capillare presidio da parte delle forze dell’ordine ha permesso che la vicenda si risolvesse in un’ora e mezza senza conseguenze – dichiara Bisinella -. Rimangono, però, la paura e l’angoscia rispetto ad un fatto che lascia senza parole. Purtroppo, per scelte politiche nazionali scellerate si assiste anche da noi ad un aumento della delinquenza, piccola e grande: un buonismo da parte del governo privo di ogni logica ha aperto le porte ad ondate di immigrati clandestini, molti dei quali arrivano qui per delinquere sapendo che tanto non saranno perseguiti per ciò che commettono.

All’arrivo incontrollato di persone potenzialmente pericolose dovuto a decisioni politiche sbagliate si aggiunga il fatto che il sistema giudiziario è incapace di compiere una reale azione di deterrenza e contrasto di reati: tutti sono consapevoli che in Italia si esce dal carcere molto più velocemente che da altre parti, ammesso che ci si finisca dentro. Le forze dell’ordine vengono lasciate sole, con sempre meno risorse, sono sempre più difficoltà nel fare il loro lavoro a tutela della cittadinanza e troppo spesso vedono mortificato il loro intervento da sentenze inconcepibili che nel giro di pochi giorni rimettono in libertà i criminali. Uno stato serio e civile dovrebbe dare, invece, un messaggio forte e chiaro di severità e certezza delle pene.

I sindaci, infine, vista una questa situazione generale dove i bilanci dei comuni sono ridotti all’osso, vanno dotati di maggiori strumenti di ordine pubblico che diano loro la possibilità di agire per la sicurezza dei cittadini: ci sono necessità che non si può continuare ad ignorare. Penso anche ai sindaci di Vedelago e Resana, che come molti altri si trovano nell’impotenza di agire. Auspico che il prima possibile vengano catturati i responsabili e che paghino per quello che hanno fatto».

 

(Nella foto la gelateria dove si è verificato il furto dell’auto)