21/09/2016
GIUSTIZIA. BISINELLA (FARE!): “DARE PRIORITA’ AL TEMA SICUREZZA, TRIPLICARE LE PENE PER FURTI E RAPINE”

“E’ fondamentale e non più rinviabile affrontare l’emergenza sicurezza, bene primario per i nostri concittadini. Oggi la percezione della gente è quella dell’impunità”. Lo ha detto in Aula la senatrice Patrizia Bisinella, della componente del Misto Fare! Con Flavio Tosi, intervenendo in discussione generale sulla riforma del processo penale.

“La riforma che stiamo affrontando – ha proseguito – deve prioritariamente occuparsi di punire con maggiore rigore e fermezza i reati di furto e rapina, con una norma chiara e precisa, non suscettibile di interpretazioni diverse, che preveda per chi delinque il carcere immediato senza sconti, senza benefici né applicazione di attenuanti o del fatto di lieve entità. Chi commette reati di questo tipo non deve rimanere impunito, ma deve scontare davvero la pena in carcere. Rispetto alla proposta del governo noi chiediamo per furti e rapine pene triplicate e maggiore severità, al pari di ciò che avviene anche in altri Paesi europei”.

 

“Basta buonismo e lassismo, occorre una risposta dello Stato seria e rigorosa. Come dimostrano le cronache quotidiane, oggi può addirittura accadere che gli autori di questi reati vengano scarcerati nel giro di un giorno. Anche persone pluripregiudicate e magari con provvedimenti di espulsione a carico subiscono solo pene ridicole. É inaccettabile, in questo modo diamo l’immagine di un Paese in cui chiunque sa che può delinquere perché tanto nulla gli succede. Invertiamo la tendenza, creiamo un effetto di repressione e deterrenza.”.

“Per questi motivi – ha concluso la senatrice Bisinella – ci appelliamo al governo e alle forze di maggioranza e chiediamo venga approvata la nostra proposta, non lasciamo che i nostri concittadini si sentano abbandonati e non protetti”.