News

15/06/2016
MALTEMPO AD ASOLO, BISINELLA (FARE!): «FONDI PER RIPRISTINO DANNI PRIMA POSSIBILE»

ASOLO (TREVISO) – «Per Asolo ci siano subito il riconoscimento dello stato di crisi ed un iter veloce per il risarcimento dei danni ai cittadini colpiti dal maltempo di  questi  giorni e del 5 giugno scorso». Lo afferma la senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella.

«Mi appello alla Regione, non si verifichino le tipiche difficoltà e lungaggini legate ad eventi atmosferici che provocano danni a beni dei cittadini e pubblici – sottolinea Bisinella -. Il sindaco di Asolo, Mauro Migliorini, mi ha riferito che i lavori di ripristino dei luoghi colpiti sono partiti immediatamente, ma la laboriosità di un’amministrazione efficiente e di una popolazione che non aspetta non rappresentino un alibi: il rimborso dei fondi impiegati per la sistemazione devono arrivare il prima possibile».

15/06/2016
BREXIT, QUALI SCENARI? PATRIZIA BISINELLA NE PARLA A TV7 TRIVENETA

Brexit: la senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella ne parla a “Tv7 con Voi Speciale Sera” su Tv7 Triveneta.

13/06/2016
MARTEDI 14 GIUGNO IN ONDA SU TRIVENETA

09/06/2016
POPOLARE DI VICENZA. BISINELLA (FARE!): “DALLA POLITICA DEL TERRITORIO INCAPACITÀ O OMERTÀ?”

“La Banca d’Italia doveva vigilare e non l’ha fatto. Con una mozione noi di Fare! abbiamo già chiesto la verifica delle responsabilità e l’azzeramento dei vertici: aspettiamo risposte. O meglio, le pretendiamo, così come le meritano e le pretendono i cittadini risparmiatori truffati. Ma in merito al crac della Banca Popolare di Vicenza che ha messo sul lastrico un numero enorme di imprese e famiglie e sul fatto che illustri azionisti siano stati privilegiati, come si apprende ora dalle cronache, la politica del territorio, sia di centrodestra che di centrosinistra, non si era accorta di nulla?

Non lo sapeva, come oggi si evince dai documenti, che alcuni ‘fortunati’ erano riusciti a vendere le proprie azioni in fretta e furia giusto prima che il valore delle azioni della banca crollasse? Nessuno si era accorto di queste fortunate operazioni effettuate prima che la Bce le rendesse inattuabili? La politica non si è accorta e ha dormito, oppure era sveglia e ha chiuso semplicemente un occhio?”.

Così la senatrice di Fare! Patrizia Bisinella.

08/06/2016
MIGRANTI. BISINELLA (FARE!): “UNICA SOLUZIONE APPROVARE DDL MOVIMENTO FARE!”

“L’allarme lanciato dalla Corte d’Appello di Milano sulla crescita esponenziale di ricorsi dei migranti ai quali il Tribunale ha già negato la protezione internazionale dopo il ‘no’ della Commissione prefettizia, non fa altro che confermare quanto, purtroppo, sosteniamo da tempo: siamo al collasso.

È dunque prioritario che il Governo prenda in esame il disegno di legge presentato ormai parecchie settimane fa dal nostro Movimento FARE!, a firma del deputato Prataviera, circa il rimpatrio immediato dei richiedenti asilo al quale lo status di rifugiato è già stato negato e che furbescamente hanno presentato ricorso senza la minima speranza d’accoglimento (attendano in patria l’esito della sentenza), e che istituisca almeno una Commissione prefettizia per provincia allo scopo di velocizzare le pratiche di riconoscimento, sollevando lo Stato (dunque gli italiani) da costi folli e non più sostenibili, anche per evitare di intasare aule giudiziarie già soffocate dalla normale (si fa per dire) burocrazia”.

Così la senatrice tosiana di Fare! Patrizia Bisinella.

08/06/2016
GIORNATA DELL’INFANZIA, BISINELLA (FARE!): «ASILI PARROCCHIALI NON VANNO LASCIATI SOLI»

TREVISO – «Le scuole paritarie non vanno lasciate sole, meritano sostegno, offrono un servizio importantissimo per la comunità veneta che i comuni non sarebbero in grado di garantire». Lo sottolinea la senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella.

Leggi

06/06/2016
ELEZIONI, BISINELLA (FARE!): «SODDISFATTI PER RISULTATO NOSTRI CANDIDATI»

TREVISO – «Siamo soddisfatti del risultato ottenuto in provincia di Treviso dai candidati da noi sostenuti, ai quali va il nostro ringraziamento per l’impegno e la passione profusi: a Montebelluna e Oderzo si sono raggiunte percentuali incoraggianti, ci fanno capire che stiamo andando nella direzione giusta». Lo afferma la senatrice trevigiana di “Fare!” Patrizia Bisinella.

«Tiziana Favero, arrivata terza a Montebelluna con un 13,11%, è riuscita con la sua civica trasversale ad essere il secondo “partito” dopo la Lega, ottenendo, con l’11,39%, più consensi del simbolo del Partito Democratico: sono stati eletti tre consiglieri, lo riteniamo un risultato importante – prosegue Bisinella -. Ad Oderzo, invece, la lista “Fare! con Flavio Tosi” che sosteneva Tiziano Zanet si è difesa bene raggiungendo un 3,64%. Qui ci siamo presentati da soli in poco tempo e i voti ottenuti dimostrano che siamo riusciti a fare breccia in una realtà di partiti tradizionali già consolidata.

Più in generale, i nostri risultati in Veneto e fuori dal Veneto, col caso di Bologna in primis, dove il nostro candidato ha superato il 10% dei consensi, dimostrano che c’è ampio margine di crescita per dare risposta a quegli elettori che non si sentono rappresentati né a destra né a sinistra e per intercettare il consenso di chi oggi diversamente non trova rappresentanza e sceglie di non votare. L’astensionismo è in crescita anche in territorio trevigiano e questo è significativo.

I risultati delle grandi città confermano le difficoltà e le contraddizioni interne al centrodestra, mentre sul non voto incide la sfiducia. Partendo dunque da qui occorre continuare ad impegnarsi per raccogliere il consenso dei liberali e popolari che cercano un’alternativa politica seria e credibile, diversa da chi gratta alla pancia della gente ma lascia poi i problemi irrisolti. Il nostro impegno prosegue dunque con ancor più determinazione».

02/06/2016
2 GIUGNO. BISINELLA (FARE!) A MARTINA: “ITALIA FONDATA SUL LAVORO, O SULLE TASSE?”

“Il ministro Martina, che comunque stimo, soprattutto ora che finalmente ha firmato il decreto per l’etichettatura obbligatoria del latte italiano, forse scrivendo su Twitter si è sbagliato: l’Italia non è ‘fondata sul lavoro’ (per chi ha la fortuna di averlo, un lavoro), bensì sulle tasse, e a conferma di ciò – ve ne fosse stato bisogno – domani gli italiani festeggeranno il “tax freedom day”, ossia il giorno di liberazione fiscale che quest’anno, come sottolineato dalla Cgia di Mestre, arriva dopo 154 giorni di lavoro ad esclusivo vantaggio delle casse dello Stato”. Così la senatrice di Fare! Patrizia Bisinella.

“Rispetto al resto d’Europa, ad eccezione della Francia, i contribuenti italiani sono stati spremuti mediamente 11 giorni in più della media europea. Addirittura 30 se paragoniamo la situazione italiana a quella del Regno Unito: una tale situazione non è più sostenibile da parte di famiglie e imprese”.

 

01/06/2016
ODERZO, PATRIZIA BISINELLA E TIZIANO ZANET ALLA PESCHERIA

ODERZO (TREVISO) – La senatrice Patrizia Bisinella ed il candidato sindaco di “Fare!” Tiziano Zanet alla pescheria di Oderzo: uno spazio da riqualificare.

27/05/2016
RIFORME, PATRIZIA BISINELLA NE PARLA A CANALE ITALIA

Pagina 10 di 47« Prima...89101112...203040...Ultima »