15/01/2015
Offese in rete e stalking: «Politici bersagli troppo facili» – Patrizia Bisinella dal Corriere del Veneto

VENEZIA – Offese, stalking, accade nel mondo reale, ma ancor più facilmente in rete. Nel Corriere del Veneto di oggi (15 gennaio) Patrizia Bisinella espone il suo punto di vista. Le sue dichiarazioni sono tra quelle di altre esponenti del mondo della politica venete in un articolo a firma di Michela Nicolussi Moro dal titolo “Dall’offesa in rete allo stalking «Noi donne sotto attacco»”.

«Qualsiasi forma di violenza nei confronti di chiunque va condannata – ha dichiarato Patrizia Bisinella al quotidiano –. La rete è un problema reale, rende i politici più esposti agli attacchi di persone di livello sempre più basso, protetti dall’anonimato. Bisognerebbe potenziare il potere di controllo della polizia postale. Io non ho mai ricevuto insulti, però all’inizio della carriera ho subìto atteggiamenti discriminatori. Come consulente legale guadagnavo meno dei colleghi maschi, anche se rendevo di più, e in politica ho trovato diffidenza e chiusura mentale, perciò ho dovuto lottare molto per aver la stessa considerazione riservata agli uomini. Io non sono per le quote ma per la parità dio condizioni di accesso. Noi siamo un più facile bersaglio non da parte di persone preparate ma di mediocri che ci temono».