28/03/2017
OSPEDALE CASTELFRANCO, BISINELLA (FARE!): “DIECI POSTI LETTO IN PIÙ PER MEDICINA GENERALE? UNA PRESA IN GIRO”

“Il comunicato dell’assessore alla sanità del veneto Coletto che gongolante dichiara che la regione ha “concesso” dieci posti letto in più al reparto di medicina generale di Castelfranco è una vera e propria presa in giro dei cittadini! Innanzitutto non cambia nulla per l’ospedale cittadino: il dimezzamento dei posti letto da 300 a 150 per l’arrivo dello Iov è confermato e rimane identico e semplicemente si recuperano dei posti per medicina da altri reparti”. Lo afferma la senatrice di Fare! Patrizia Bisinella commentando il fatto che oggi la Giunta regionale ha approvato una delibera di modifica delle schede ospedaliere per il San Giacomo di Castelfranco Veneto.

“Oltre a sembrare un’elemosina, si assiste davvero a una prova di assoluta e meschina mistificazione della realtà: nel suo comunicato l’assessore regionale spiega infatti che la struttura rimarrà di 150 posti letto anziché di 140… ma come, i tagli quindi erano ancora più consistenti?! E lo si viene a sapere oggi in questo modo?! E finora cosa hanno dunque sostenuto l’assessore e il DG Benazzi nelle varie sedi istituzionali in cui sono stati auditi?

La modifica delle schede è solo il tentativo di vendere fumo ai cittadini, si aumentano di una quantità misera i posti letto di un reparto, ma nell’ambito del complessivo dimezzamento che era già stato deciso, è vergognoso e non credo sia questo il modo di amministrare la sanità di una regione come il Veneto. Castelfranco non se ne fa niente di dieci posti letto in più: non basteranno certo a venire incontro alle esigenze quotidiane di un bacino di utenza molto vasto che necessita di tutti i trecento posti dell’ospedale”.