22/03/2014
Ottanta clandestini “ospiti” a Treviso, il NO della Lega

TREVISO – Salgono ad ottanta i clandestini che lo Stato ha imposto di accogliere a Treviso.

L’arrivo dei primi quaranta era stato annunciato venerdì 21 marzo, ma non basta: oggi è giunta la notizia che ne arriveranno altri quaranta la prossima settimana, quindi appunto in tutto saranno ottanta.

La Prefettura aveva risposto al Ministero che non c’erano posti disponibili a Treviso e provincia, ma a Roma se ne sono infischiati, quindi i clandestini arriveranno comunque.

 

Dove saranno sistemati? Sembra addirittura in alcune tende messe a disposizione dalla protezione civile, in attesa di avere un altro alloggio, forse in qualche albergo.

Una cosa in ogni caso è certa: costeranno almeno 40 euro ciascuno ed a pagare per la loro permanenza a Treviso saranno proprio i cittadini trevigiani.

 

Vai all’articolo col commento di Patrizia Bisinella >>

 

Questa mattina, sabato 22 marzo, presidio della Lega in centro a Treviso per dire “No” all’ennesimo abuso commesso da Roma ai danni dei veneti.

Oltre alla senatrice Patrizia Bisinella, tra gli altri c’erano anche il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro ed il prefetto Maria Augusta Marrosu.

 

UN PACCO PASQUALE DI RENZI E ALFANO – Ascolta l’audio con l’intervento di Patrizia Bisinella su Radio Veneto Uno >>

 

LA LEGA APRE AI  CUGINI DI PLEBISCITO.EU – Vedi il servizio su Antennatre >>

 

Ecco qualche scatto dal presidio