05/11/2016
PARTECIPATO E COMMOSSO SALUTO A TINA ANSELMI

«Ero presente per esprimere il mio tributo e la mia grande riconoscenza a Tina Anselmi, madre della Repubblica. È stata determinante per tutte le donne italiane, non solo per le donne impegnate in politica, ma per ciascuna donna. Grazie al suo lavoro di ministro e al suo impegno nelle istituzioni, le donne si sono viste riconosciute tanti diritti che prima erano negati. Dopo 36 governi di soli uomini e 836 ministri uomini, ha rotto il “soffitto di cristallo” che impediva alle donne di raggiungere le alte cariche dello Stato.

Nella sala delle donne a Montecitorio ci sono due foto sue, una delle quali raffigura il giuramento di Tina Anselmi, primo ministro donna, nelle mani del Presidente della Repubblica, Giovanni Leone, una foto che segna lo spartiacque per l’avanzamento di tutte le donne italiane”.

Ma vorrei in particolare ricordare il suo monito: “Attente, non abbassate mai la guardia perché le conquiste non sono mai definitive”».

Così Patrizia Bisinella dopo aver partecipato al funerale di Tina Anselmi.