20/01/2016
RIFORME, BISINELLA (FARE!): FINALMENTE GARANTITA GOVERNABILITA’

“Noi di Fare! ci siamo stufati, come del resto sono stufi gli italiani, dell’immobilismo che da decenni paralizza l’Italia: noi diciamo basta.

Basta con le lungaggini, coi rallentamenti.  Questa non è la migliore delle riforme possibili, e lo abbiamo detto in prima e in seconda lettura, ma almeno, assieme alla riforma della legge elettorale, che era necessaria, garantisce la governabilità che è condizione indispensabile perché in questo Paese le cose si facciano. Il sistema precedente non lo rendeva possibile, questa riforma invece, con il superamento del bicameralismo perfetto e con la riforma elettorale, chiariscono chi vince, vince uno solo e chi vince governa. Per noi è comunque importante non fermare il percorso delle riforme, perché, tra questa riforma e nessuna riforma, é preferibile comunque avere un cambiamento che gli italiani giustamente pretendono. 

E dunque sulle riforme dev’essere data voce agli italiani con il referendum, voce a chi vuole che le cose, in questo Paese, si facciano veramente. A chi vuole uno Stato più snello, meno costoso, più veloce, al passo coi tempi. Gli imprenditori, le partite Iva, le famiglie, sono stanchi del solito teatrino della politica. Lavoro, Economia, meno tasse, meno spesa pubblica, meno sprechi: questo interessa davvero agli italiani. Industria, commercio, agricoltura: queste devono essere le parole nel linguaggio della politica.  Basta con il passato, con l’ostruzionismo sempre e comunque. Occorre superare quelle posizioni puramente ideologiche, prive di buonsenso, che hanno paralizzato l’Italia negli ultimi trent’anni.   Noi ascolteremo con attenzione le dichiarazioni in quest’Aula perché stiamo valutando, ma di sicuro il nostro non sarà un voto contrario, perché noi siamo affinché le riforme si facciano! La politica del tanto peggio tanto meglio, la palude e l’immobilismo li lasciamo agli altri”.

Lo ha dichiarato la senatrice Patrizia Bisinella durante la dichiarazione di voto di Fare!.