17/09/2015
RIFORME, “FARE!”: «MAI DATO APPOGGIO A GOVERNO RENZI: SU SENATO VALUTEREMO PUNTO PER PUNTO. IL RESTO E’ CHIACCHIERICCIO DA BAR»

ROMA – «Nessun appoggio incondizionato al Governo. Il nostro movimento valuterà punto per punto le riforme, con pragmatismo e buonsenso. Ieri abbiamo espresso la volontà di portare il testo in aula al Senato per evitare che si perdesse inutilmente tempo in Commissione, la cui maggioranza si è irresponsabilmente arenata. Ma di fronte a provvedimenti secondo noi contrari al bene del Paese faremo opposizione, non c’è alcun dubbio». Così le senatrici Patrizia Bisinella, Raffaela Bellot, Emanuela Munerato e i deputati Matteo Bragantini, Roberto Caon, Marco Marcolin, Emanuele Prataviera, di “Fare!”.

«Per noi il Senato deve essere una camera di rappresentanza delle istituzioni territoriali: l’alternativa è la sua totale abolizione. Il Senato deve rappresentare le istanze territoriali, altrimenti rischia di diventare una scatola vuota. Chiediamo anche» precisano i parlamentari tosiani «che la Riforma affronti il tema del Federalismo, con autonomia finanziaria per Comuni e Regioni. Il resto, le accuse, le illazioni, le sparate, sono semplice chiacchiericcio da bar. Noi siamo per la concretezza e non, come altri, per il circo mediatico».